Home Page
Eventi
Territorio
Photo Gallery
Estate
Inverno
Arrivare all'Alpe
Natura
Sport e attività
 
Antica Locanda Alpino
Bar Pensione Fattorini
Bar Pensione Funivia
Albergo Ristorante La Baita
Albergo Ristorante La Lanca
Agriturismo Alpe Crampiolo
Casa Vacanze La Rossa
Albergo Ristorante Casa Fontana
 

Notizie dal Rifugio

La Capanna Castiglioni domina nell’estremo Nord della piana l'Alpe Devero. Rifugio del Club Alpino Italiano - sez. CAI Gallarate - la Capanna è partenza e arrivo per tutte le escursioni che hanno nell'Alpe Devero il loro punto di riferimento. Attrezzata con posti letto, servizi, una sala ristorante e bar, la Capanna Castiglioni è il principale punto di ristoro e di sosta dell'Alpe. Durante la stagione invernale la Capanna Castiglioni è il punto di partenza della pista di fondo di Devero. Al Rifugio è possibile noleggiare tutta l'attrezzatura necessaria per il fondo e anche le racchette da neve per rilassanti passeggiate invernali. Gestita ininterrottamente dal 1989 dalla famiglia Galmarini, la Capanna è stata recentemente ristrutturata per dare un maggior confort ai suoi ospiti. Come Rifugio del C.A.I. la Capanna Castiglioni è aperta tutto l'anno eccetto nel mese di novembre e nel mese di maggio.

 

Per informazioni:
Rifugio CAI Capanna Castiglioni
tel. 0324 619126 - 0324 62101

rifugiocai@alpedevero.it

 
 

Storia del Rifugio

Il Rifugio del Club Alpino Italiano sez. Gallarate dell’Alpe Devero è dedicato alla memoria di Enrico Castiglioni, istruttore di roccia deceduto sulle sue montagne all’età di 24 anni sul Poncione di Gamma. Il Rifugio venne aperto il 4 agosto 1946 dai soci CAI di Gallarate che riattarono una ex casermetta della Guardia di Finanza. All’epoca il "Rifugio Gallarate" veniva gestito da volontari. Nel 1971 la sez. di Gallarate acquistò il Rifugio dall’Intendenza di Finanza. Nel corso degli anni sono stati numerosi i gestori che si sono avvicendati alla Capanna Castiglioni sino al 1989 quando la gestione venne presa da Isabella Benedet e Tonino Galmarin (già custode dal 1961 al 1969), a cui nel 1995 subentrarono il figlio Michele con la sua compagna Barbara Bressanin, attuali gestori della Capanna.
A Barbara si deve l'ottima cucina con la preparazione di piatti della tradizione alpina abbinati a ricette della sua terra di origine, la Liguria, che creano un magico connubio di sapori tra mare e monti.
Un buon bicchiere di Nebbiolo della tenuta Cantalupo di Ghemme, i meravigliosi e saporiti formaggi nostrani e i dolci fatti in casa renderanno la vostra permanenza un piacevole ricordo.

Listino Prezzi